Mining – Bitcoin vs Altcoins

Bitcoin è sicuramente il punto di riferimento di tutto il mercato crypto, non è però l’unica coin ” minabile ” e per molti non è considerata neanche la più conveniente da minare. Cerchiamo di fare un po di chiarezza su questo partendo da alcune considerazioni che noi stessi abbiamo fatto in questi anni.

La prima domanda che ci siamo fatti, e che consigliamo di fare, è stata: quanto deve incidere in percentuale il Bitcoin nel nostro portafoglio crypto?

La risposta a questa domanda è personale e secondo noi ognuno deve farsela prima di iniziare ad investire in questo settore perché avere chiaro questo aspetto eviterà sicuramente alcuni errori futuri.

Per noi Bitcoin deve comunque avere il peso principale nel portafoglio di cryptovalute, non a caso quando abbiamo deciso che doveva essere così abbiamo iniziato a concentrare i nostri investimenti in mining di BTC. La coin più importante del settore nel lungo termine può rivelarsi la più sicura e stabile pur garantendo comunque ottimi ritorni visto che la storia del Bitcoin vede una crescita quasi costante in questi ultimi 10 anni.

Le coins alternative come Dash, Monero, Litecoin, Ethereum e Zcash, giusto per citarne alcune delle più storiche, sono coins che hanno visto negli anni passati momenti di grande interesse da parte dei miners mentre ultimamente molti le hanno abbandonate perché non ritenute più profittevoli o interessanti per il mining. Perché questo?

Probabilmente il crollo di valore molto più evidente rispetto a Bitcoin, associato ad un costante aumento della difficoltà e dei costi di estrazione, ha reso poco conveniente per le farms comprare hardware dedicati al mining di queste coins preferendo puntare ad un mining più ” sicuro ” che solo Bitcoin in quel momento poteva garantire.

Molti hanno preferito comprare le altcoins piuttosto che minarle. Questa scelta il più delle volte è stata corretta perché con il mining si sarebbero ottenuti ritorni inferiori e, aspetto non banale, chi comprava otteneva sin da subito tutta la quantità di coins nel proprio Wallet, chi decideva di minare queste coins le avrebbe ricevute un pò alla volta giorno dopo giorno. Per chi non ha intenzione di fare trading questo ultimo aspetto non ha grande importanza, ma per chi invece vuole sfruttare i movimenti delle coins è sicuramente più profittevole comprarle e gestirle piuttosto che minarle nel tempo con bassi profitti.

Ma quindi, conviene minare le coins alternative? Pensiamo di si, ma solo con aziende che abbiano le condizioni favorevoli a minare queste coins perché pochi possono proporre pack realmente interessanti e profittevoli. Mining Advisor nasce proprio per aiutare i propri utenti a valutare meglio le proposte del mercato ed evitare errori che potrebbero portare a fare investimenti sbagliati o in perdita.

Bitcoin Mining

Conviene quindi minare Bitcoin? Sicuramente ha un fascino maggiore perché potenzialmente ha nel lungo termine maggiori prospettive e solidità riconosciute anche dagli investitori istituzionali.

Il 2020 sarà un anno importante per il mining, l’halving delle principali coins, tra cui Bitcoin, cambierà lo scenario del mining e soltanto le aziende che saranno capaci di offrire un mining a condizioni competitive e profittevoli potranno sperare di raccogliere investimenti importanti dal mercato. Per fortuna sono nate tante realtà serie con nuove offerte interessanti che insieme a voi andremo a valutare prima di investire. Buon mining.

Il posizionamento avviene sulla base di criteri certi e oggettivi , non “condizionabili “, non è possibile comprare una posizione o recensione migliore.